Nel corso degli ultimi anni abbiamo assistito e partecipato ad un rapido cambiamento del “mondo” in cui lavoriamo, viviamo e ci confrontiamo. Inglobati in un ritmo sempre più frenetico, non è forse così immediato rendersi conto che tali cambiamenti sono effettivamente di grande portata e sono frutto di  azioni, abitudini e attitudini antropiche susseguitesi nel tempo e nella storia. E come è evidente le strategie adottate finora non sono state sufficenti a garantire al sistema Pianeta Terra un equilibrio dinamico e, pertanto, autosostenibile. Da qui l’origine di problematiche oramai note quali i cambiamenti climatici, i sempre più frequenti dissesti di natura idrogeologica, dovuti parzialmente all’impermeabilizzazione ed eccessivo consumo di suolo, ma anche alla deforestazione, gli overshot-day registrati sempre più in anticipo, le emergenze sanitarie di portata epidemica e pandemica ed altro. Tutto ciò viene raccolto e argomentato in dispareri talvolta acerbi da parte dell’opinione pubblica e, giocoforza, il sentimento culturale e sociale comune nei confronti della situazione contingente risulta evidentemente spaccato. Alla portata di tale fenomeno ha certamente contribuito il difficile momento culturale, sociale ed economico che stiamo attraversando, con inevitabili ricadute su mercato del lavoro e sull’economia.

Con spirito di continuo rinnovamento e passione verso la professione che ci caratterizza, al fine di  fornire spunti di riflessioni ed opportunità lavorative e professionali, il filo conduttore della newsletter FNCF del 2021 saranno proprio le nostre professioni di Chimico e Fisico.  Particolare spazio verrà dedicato a quei tratti delle nostre professioni molto particolari, specifici, a volte anche di nicchia, ovvero a quei settori in cui abbiamo e dovremmo avere un ruolo preponderante proprio per le nostre specifiche competenze.

Il 2021 viene descritto dal sistema Paese come l’anno dedicato alla tutela ambientale, alla gestione delle risorse e delle materie prime, allo sviluppo industriale innovativo e sostenibile, alla gestione e valorizzazione di rifiuti e sottoprodotti di lavorazione, alla progettazione di prodotti tenendo conto del loro ciclo di vita e molto altro. L’ambito dello sviluppo infrastrutturale, descritto nel PNNR, è infatti inscindibilmente legato ad un Paese più verde ed ecologicamente più sostenibile, non potendosi ad oggi pensare a crescite economiche che non vadano nel rispetto dell’ambiente a noi circostante. Il Governo, le Regioni e gli Enti locali sono tenuti a programmare investimenti che prevedono un aumento della spesa pubblica finalizzato ad accrescere l’efficacia dell’intero sistema economico Italiano, avvalendosi di professionisti, quali i Chimici ed i Fisici, che si occupano della tematica della tutela dell’ambiente e che sono per competenze in grado di dare supporto concreto alle imprese.

Ambiente e salute, binomio imprescindibile, vede i nostri Colleghi impiegati anche nei settori della sicurezza alimentare, del settore cosmetico e moda. Proprio questi ultimi due settori negli ultimi anni stanno facendo investimenti importanti in ambito di rispetto della tutela ambientale in ottica di prevenzione e riduzione dell’inquinamento ma anche di promozione di materiali di matrice vegetale e\o riciclabile.

Il 2021 apre con la giornata del 20 febbraio anche l’anno dedicato alla salute, agli ambiti sanitari che richiedono sempre più tecnologia, competenza e big data, il tutto insieme alla riduzione dell’inquinamento e alla lotta allo spreco.  Lo stesso PNNR persegue come obiettivo il rafforzamento della compagine del personale sanitario, anche sotto il profilo formativo, al fine sviluppare le competenze tecnico-professionali, digitali e manageriali dei professionisti del Servizio Sanitario Nazionale (SSN) nonché di colmare le carenze relative sia ad alcune figure specialistiche, tra cui sicuramente Chimici e Fisici, posto che le loro attività sono fondamentali ed alla base di aspetti di tipo analitico, diagnostico, terapeutico e curativo, e che nel corso degli anni queste figure, nel SSN così come in altri Enti, sono venute a diminuire notevolmente con un depauperamento del sistema che non ha visto il reintegro.

Nel PNNR viene data importanza anche alla salute e sicurezza sul lavoro, sicurezza nell’ambito di trasporto via mare-terra-aria, ambiti in cui molti colleghi operano a più livelli da responsabili interni o esterni alle imprese, a manager, a consulenti, financo gestire la sicurezza dei prodotti realizzati, la marcatura e la certificazione degli stessi.

Percorriamo pertanto insieme, mensilmente, attraverso le nostre competenze comparti e settori in cui poter promuovere la nostra professione proprio per le sue peculiarità ed in cui ritrovare opportunità di impiego.

Vi invitiamo pertanto a collaborare con la Federazione Nazionale indicando settori o ambiti di interesse professionale da approfondire, e segnalare eventuali opportunità da condividere.

 

IL GRUPPO COMUNICAZIONE FNCF