Dott. Chim. Riccardo Sinigallia

Ruolo: Consigliere Comitato Centrale

LAUREATO IN Chimica Industriale nell’a.a. 1969-1970 presso l’Università degli Studi di Bologna; abilitato all’insegnamento di Chimica negli Istituti Superiori.
Principali attività
Ha svolto tutta la sua vita professionale nell’ambito pubblico; dal 1976 al 1982 come Ispettore superiore Chimico presso il Laboratorio di Igiene Industriale dell’Ispettorato Medico Centrale del Lavoro in Roma. Dal 1982 al 1999 come Dirigente Chimico Responsabile di struttura complessa presso il servizio Multizonale di Sanità Pubblica dell’ASL di Macerata, dal 1999 al 2011 Responsabile di struttura complessa presso Il Dipartimento Provinciale di Macerata di ARPA Marche e Direttore del Dipartimento Provinciale di Fermo, da lui istituito.
Altre attività
• Ufficiale di Polizia Giudiziaria dal 1976 al 2011;
• Esperto qualificato in radioprotezione di II grado dal 1978;
• Tecnico Competente in acustica dal 1998;
• Tecnico abilitato alla Prevenzione incendi dal 1992;
• Componente CRIAM (Comitato Regionale Inquinamento Atmosferico) dal 1994 al 1996 in rappresentanza dell’ANCI;
• Membro Commissione regionale Igiene e sicurezza del lavoro;
• Membro Commissione Regionale grandi rischi istituita con D.G.R 2291 del 1989;
• RSPP di ARPA Marche;
• Membro della Commissione Provinciale gas Tossici di Macerata;
• Membro della Commissione Provinciale Radiazioni ionizzanti di Macerata;
• Componente del Centro Interagenziale sulla sicurezza del lavoro;
• Docente in oltre 100 corsi o seminari sulla sicurezza del lavoro e l’igiene ambientale;
• N. 87 CTU nel campo dell’igiene ambientale.
Dal punto di vista della tutela e valorizzazione della professione del Chimico ha ricoperto per quasi vent’anni il ruolo di segretario regionale prima del SICUS (Sindacato dei Chimici delle Unità Sanitarie Locali) e successivamente, a seguito dell’accorpamento del SICUS in CONFEDIR, quello di segretario regionale di CONFEDIR-SANITA’; membro di diritto della segreteria Nazionale ha partecipato alle trattative presso l’ARAN per i contratti riguardanti la Dirigenza sanitaria.
Dal 1985 al 2021, in diversi periodi, componente del Consiglio Direttivo dell’Ordine Regionale dei Chimici delle Marche in cui ha rivestito gli incarichi di consigliere, tesoriere e Presidente.
Il Consiglio dell’Ordine Regionale dei Chimici e dei Fisici delle Marche gli ha attribuito il titolo onorifico di Presidente Emerito dell’Ordine Regionale dei Chimici e dei Fisici delle Marche.